Gli enzimi mangia-plastica? Ora hanno meno segreti

LETTO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La ricerca corre veloce. Nel 2016, la scoperta dei batteri che mangiano il Pet grazie a due enzimi particolari, il Petase e il Mhetase. Due anni dopo, la decodificazione della struttura del primo enzima; e oggi, la notizia che è stata decodificata anche la struttura del Mhetase «producendo – si legge su un articolo dell’Ansa – anche alcune varianti per ottimizzare la sua attività e usarlo insieme all’altro enzima per riciclare il Pet».

 

È presto per fare previsioni, ma secondo uno dei ricercatori essere riusciti a scoprire la struttura «permetterà di programmare, produrre e descrivere delle varianti biochimiche molto più attive di quelle naturali». Siamo vicini a un nuovo modo di “vivere” la plastica? ✔